Polizia Locale e integrazione del servizio di vigilanza: 2 esempi

Due esempi di “giusto” impiego della Polizia Locale, Il “vigile urbano” non è e non deve essere un impiegato comunale che mette le multe alle macchine o siede in un’auto di servizio che nasconde un autovelox. Sennò togliamo pure la parola “POLIZIA” dal nome … e lasciamo solo l’aggettivo “locale”! Da “la Cronaca” del 24.07.11 Integrazione del servizio di vigilanza a Lugagnano. Il sindaco Jonathan Papamarenghi, per intensificare il servizio di vigilanza nel Comune anche al di fuori dei normali orari di ufficio, ha disposto, di concerto con gli agenti di Polizia municipale, uscite di vigilanza e controllo in aggiunta ai normali servizi quotidiani, da concentrarsi nelle ore serali e notturne, nonchè durante le festività. «Tali servizi – spiega il sindaco in una nota – sono finalizzati a migliorare il controllo e l’ordine in paese e a aumentare la vigilanza anche direttamente con i mezzi comunali e si svolgerà in fase sperimentale fino alla fine di settembre in diverse serate e festività del periodo estivo. E’ importante dar seguito alle segnalazioni di diversi cittadini che sollecitano maggiori controlli e vigilanza anche in orari nei quali normalmente fino a oggi non sono mai stati presenti i nostri agenti. .

Da “Piacenza sera“. Prevenzione e controllo, i vigili dell’Unione Valtrebbia-Luretta in campo. 23 luglio 2011. Prosegue l’attività di prevenzione e controllo dei luoghi maggiormente frequentati da persone, nel territorio dell’Unione val Trebbia val Luretta. Con l’arrivo della stagione estiva e con l’aumento di persone che si muovono a vario titolo sul territorio dell’Unione, la Polizia Municipale ha intensificato i servizi diurni e notturni per rispondere con efficacia alle numerose richieste di intervento. L’attivazione di appositi servizi di prossimità con pattuglie appiedate, con mountain bike e la collaborazione dei cittadini, ha portato in questi giorni ad occuparsi di problematiche legate alla sicurezza dei frequentatori di parchi, dei giardini e nei mercati settimanali.

 

Annunci

Informazioni su insiemepersangiorgio

https://insiemepersangiorgio.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Polizia Locale e integrazione del servizio di vigilanza: 2 esempi

  1. giovanni ha detto:

    è veramente incredibile scoprire, ma tanto incredibile, come la presunzione delle persone faccia fare errori madornali; primo non appartengo a nessun “gruppo di minoranza”, secondo l’obbligo di contestazione immediata esiste ed è possibile derogarlo soltanto in ragione delle motivazioni previste ex art. 201 D.Ls n.285 del 30 aprile 1992, terzo la stessa Corte di Cassazione e Costituzionale hanno più volte ribadito l’orientamento alla contestazione immediata salvo, appunto, nei casi di cui all’art. 201 bla… bla…bla…, ultimo punto le contravvenzioni al C.d.S e delle quali ho presentato ricorso, ad oggi, per fortuna, ignoranza del G.d.P. o incapacità dell’organo accertatore, mi sono state tutte annullate.

  2. michele ha detto:

    È veramente incredibile scoprire quanto le persone appartenenti al gruppo di minoranza siano disinformate, ignoranti ed anche molto in malafede.
    Giovanni dovrebbe sapere (e sà) che la polizia municipale non possiede più fuoristrada dal dicembre 2010, come potrebbero appostarsi con un fuoristrada a San Polo?.
    Giovanni dovrebbe sapere (e sà) che oltre ad esserci l’obbligo di avvisare tramite cartelli la presenza dell’autovelox non vi è nessun obbligo della contestazione immediata.
    Giovanni dovrebbe sapere (e sà) che basta non superare i limiti di velocità per non pagare multe, e non vedo perché al mattino se uno va a lavorare possa sfrecciare a tutta velocità (come fanno spesso i tuoi colleghi quando sono in ritardo), chissà se chi abita in via Genova non sarebbe contento di vedere un autovelox nascosto.
    Giovanni e Piero informatevi meglio sui compiti della polizia municipale prima di dire cose non vere.
    Giovanni, l’articolo sulla polizia municipale della valtrebbia pubblicato su piacenzasera, abbi l’onestà di pubblicarlo per intero, alla fine ti dice che proseguono gli interventi notturni in collaborazione con la polizia municipale della valnure e valchero ecc. ecc. pubblicalo tutto.
    Curatolo, non capisco cosa centra la polizia municipale con il modo in cui sono utilizzati i soldi provenienti dalle multe.
    Infine non capisco questo attacco alla polizia municipale, avete forse preso qualche multa, forse fareste meglio a spendere il vostro tempo per insegnare alle persone l’educazione perlomeno quella stradale anziché lamentarvi.
    Spero che abbiate l’onestà di pubblicarlo per intero.

  3. michele ha detto:

    è incredibile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...