San Giorgio: due “ciclismi” e due misure …

quale dei due gruppi preferite?

L’ultima novità è quella del prossimo passaggio del “giro della padania” sul nostro territorio (ma poi: passa ma non passa? Passa sul territorio ma non nel paese?). Che dire? Dopo il (mai spiegato) siluramento dell’assessore leghista Varani (fautore della vittoria dell’attuale maggioranza alle scorse comunali) l’amministrazione di San Giorgio pare volersi ri-avvicinare “sportivamente” alla Lega, iniziando col passaggio del giro in verde sulle  nostre strade … ma in realtà non è previsto un passaggio all’interno del paese … o no?Preferiamo, per il momento, parlarvi di un ciclismo genuino e, soprattutto, veramente sportivo e privo di connotazioni politiche. Come annunciato nel post del 6 agosto scorso, i cicloturisti sangiorgini, quest’anno divisi in 2 squadre (una maschile e l’altra femminile), partendo da Blois (in riva alla Loira) hanno toccato fra i più famosi castelli del territorio lungo il fiume più bello di Francia. C’è stato anche un passaggio in Bretagna e il “cammino” attraverso vari paesini fino alle mete di Vannes, Roscoff e la celeberrima Mont-Saint-Michel. Infine, tappa conclusiva con arrivo a Parigi, il tutto per circa 1.200 kilometri percorsi in 12 giornate. Come tutti gli eventi sportivi che rispettano, un accenno alle formazioni. Squadra femminile: Mara Italia, Mara Agosti, Luisa Catozzi e Rosarita Mannina); squadra maschile:  Carlo Cammi (coordinatore dell’evento), Carlo Agosti, Gianpiero Botti, Marco Peroncini, Daniele Bravi, Valter Moglia, Giancarlo Bonamigo e Romeo Stangherlin. C’è chi giura che i nostri abbiano già iniziato a pensare alla prossima impresa estiva per continuare una meravigliosa storia cicloturistica iniziata nel 1953.

Annunci

Informazioni su insiemepersangiorgio

https://insiemepersangiorgio.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a San Giorgio: due “ciclismi” e due misure …

  1. Andrea ha detto:

    Buongiorno sono un appassionato di ciclismo e stamattina cercando notizie sul “giro della padania” mi sono imbattuto in questo blog, dove mi pare di trovare un pizzico di polemica, scaturito dall’onda del comune di piacenza e dal suo sindaco. Da appassionato di sport ma soprattutto di ciclismo l’opportunità che da il “giro della padania” indipendentemente dalle ideologie politiche è enorme per una provincia come la nostra; il ct della nazionale bettini seguirà personalmente ogni metro della tappa per designare i partecipanti al prossimo mondiale, percui questo è un evento di sport a tutti gli effetti e sicuramente di massima importanza in quanto prenderanno al via 160 corridori di massimo livello e mi sembra di poco gusto rovinare una giornata di sport per capricci politici. Non credo che la cicloturistica sangiorgina a cui faccio immensi complimenti per l’impresa compiuta, si perda un evento come quello che passerà sul nostro territorio nei prossimi giorni, percui indipendentemente dalla propria “fede politica” ben venga il “giro della padania”!!!
    Saluti da un sano appassionato di sport.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...