Medio evo a San Giorgio

Riteniamo utile invitarvi a porre l’attenzione sull’ultimo commento del Sig. Michele al post “Nessun “attacco ai vigili”, anzi!!!”. Così come è accaduto nel commento al post “State di la dal ponte che è meglio” del Sig. Beppe, leggendo le frasi contenute nei commenti di alcuni è facile farsi un idea del modo di pensare, di scrivere e (con ogni probabilità) di agire di queste persone. A noi pare che il più delle volte manchino le ARGOMENTAZIONI relative ai punti di vista esposti, prevalendo le frasi ingiuriose sulle analisi. Riportiamo di seguito un sintetico florilegio delle espressioni del Sig. Michele, sperando che perseveri, di modo che sempre più persone possano rendersi conto del modo di pensare, scrivere ed agire di alcuni nostri antagonisti.
Da “i commenti del Sig. Michele sul nostro blog”:
27 luglio: ” … incredibile scoprire quanto le persone appartenenti al gruppo di minoranza siano disinformate, ignoranti ed anche molto in malafede …Giovanni e Piero informatevi meglio sui compiti della polizia municipale prima di dire cose non vere …”
26 agosto: ” … Il Sig. Pontiggia ha perso un’occasione per stare zitto …”
11 settembre (rivolto al gruppo “Insieme per san Giorgio”): ” … troverete sicuramente qualche bella parola o qualche scusa adeguata per evitare la figuraccia …”
12 settembre: “Io a questi vigili “cattivoni” gli farei cambiare mestiere, gli farei dare la caccia ai politici… ovviamente quelli incapaci che mangiano i soldi intascano le bustarelle …”
4 ottobre (rivolto al Consigliere di opposizione Lamberto Curatolo): “Curatolo (mi spiace ma non riesco proprio a darti del Sig.) Lei è il tipico esempio di “volta gabbana” … INSIEME PER SANGIORGIO VERGOGNA …”.

… che dire? Ai lettori la possibilità di farsi un’opinione … e al Sig. Michele – come sempre, come per tutti – la possibilità di replicare.

 

Annunci

Informazioni su insiemepersangiorgio

https://insiemepersangiorgio.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Medio evo a San Giorgio

  1. michele ha detto:

    Un’ ultima considerazione prima di partire per il medioevo, un tempo quando comandava “baffone” ed i trinariciuti, i dissidenti venivano mandati nei gulag oggi ci mandano nel medioevo.
    Poteri della modernità.
    buon autovelox a tutti
    michele
    p.s. non dimenticate di pubblicare la mia lettera per intero.

  2. michele ha detto:

    EVVIVA, sono di nuovo riuscito ad avere l’intestazione di un pagina tutta per me, un grazie a tutti i componenti di questo seguitissimo blog.
    Ma! Scusate il dubbio, è veramente così seguito? Perché a parte il sottoscritto, I Giovanni, il Lamberto Curatolo e qualcun altro di passaggio, vedi Piero, Cecco, Mari ecc. non vedo tutta quella partecipazione, scusate nuovamente il dubbio, ma gli altri (seguitissimo!!) dove sono? Leggono in composto silenzio, non leggono, leggono e piangono o leggono e ridono. Questo sarà il nuovo dibattito di domani.
    Ma facendo un passo indietro esclamo di nuovo evviva!!, però forse non mi sono spiegato bene, erano i Vostri articoli che dovevate spulciare, non le mie poche lettere.
    Lo farò io per Voi, tutto inizia il 19 di luglio 2011
    Allarme autovelox nel nostro territorio: sarà il nuovo T-RED itinerante?
    Postato il 19 luglio 2011 da insiemepersangiorgio
    Questa mattina intorno alle ore 08:30 in località San Polo c’era un bel un “fuoristrada” della Polizia Locale
    Domando; ma quale fuoristrada? Ma dove eravate il 19 luglio?, i vigili non possiedono e non hanno mai posseduto fuori strada, quello che poteva ingannarvi era un Nissan X-trail, che con un poco di fantasia si poteva paragonare ad un suv, MA!! È dal dicembre 2010 che non è più in loro possesso, ora siamo in luglio 2011.
    il finestrino posteriore “lato strada” opportunamente abbassato per consentire alla “macchinetta mangiasoldi” di operare il miracolo: aumentare gli introiti delle casse comunali.
    Domando; ma! se uno rispetta i limiti di velocità dove sta il problema’
    A quell’ora, chi si trova alla guida, lo fa certamente per recarsi a lavorare e i soldini guadagnati non meritano di finire in questo modo nelle casse altrui.
    Domando; ma! Se uno và al lavoro può viaggiare alla velocità che gli pare anche se mette in pericolo gli Altri?
    1. 20 luglio 2011 alle 08:58 Lamberto Curatolo scrive:
    Prendo spunto per informare ciò che è accaduto durante l’ultimo Consiglio Comunale di San Giorgio, si proprio quello dell’aperitivo.
    L’ordine del giorno prevedeva una variazione di bilancio di previsione che, fra le altre cose, riguardava l’utilizzo dei fondi ottenuti dall’Unione dei Comuni per le violazioni al codice della strada.
    L’Amministrazione, invece, cosa fa?
    Finanzia somme già previste a livello di bilancio di previsione, ossia interventi che già prevedeva di fare e per i quali aveva già la copertura finanziaria.
    Domando; ma! Visto che l’articolo viene pubblicato nel contesto della discussione autovelox, cosa centrano i vigili con il modo in cui il Sindaco spende i soldi incassati con le multe.
    Sorvoliamo su alcune “inesattezze” scritta da Piero ed un Giovanni non ancora velotraffic
    Ennesimo furto a San Giorgio. Come viene impiegata Polizia Locale?
    Postato il 20 luglio 2011 da insiemepersangiorgio
    A fronte del recente dispiegamento di forze della Polizia Locale per multare con postazioni autovelox mobili gli automobilisti che si recano a lavorare – si lamentano in paese – sarebbe il caso che la Polizia Locale fosse maggiormente impegnata nella lotta alla criminalità”.
    Autovelox selvaggio: pioggia di commenti da San Giorgio
    Postato il 21 luglio 2011 da insiemepersangiorgio
    Una vera e propria pioggia di commenti per l’autovelox nascosto piazzato nell’orario in cui la gente si reca a Piacenza per lavorare.
    Domando; ma! Se finora hanno scritto in tre, il Piero il Giovanni non ancora velotraffic, ed il Lamberto Curatolo, dov’è la pioggia? Sul nascosto devo ammettere che avete ragione, era così ben nascosto che l’avete scambiato per un fuoristrada.
    Far West San Giorgio: e la polizia locale si occupa di autovelox…
    Postato il 21 luglio 2011 da insiemepersangiorgio
    dispiegamento di forze della Polizia Locale per multare con postazioni autovelox mobili nascoste gli automobilisti
    13.000 euro di entrate dalle multe: che fine hanno fatto?
    Postato il 23 luglio 2011 da insiemepersangiorgio
    parcheggio del Conad: servono super-investigatori?
    Postato il 24 luglio 2011 da insiemepersangiorgio
    Autovelox e oltre: consulenze gratuite on-line sul nostro sito?
    Postato il 28 luglio 2011 da insiemepersangiorgio
    L’ineffabile Giovanni (detto velotraffic) ringraziamo a nome dei poveri “pesciolini” beccati dalla rete-autovelox – si sta rivelando, oltre che un grosso contributo ai contenuti del nostro blog, anche un “grosso esperto” di sanzioni stradali. Attraverso queste pagine, a nome di quanti fossero interessati, chiediamo ufficialmente la sua disponibilità a fornire qualche consulenza (gratuita e non impegnativa). Intanto passiamo al suo ultimo (corposo) contributo.
    Data storica Giovanni si trasforma in velotraffic
    Spero che abbiate l’onestà di pubblicarlo per intero: l’abbiamo!
    Postato il 28 luglio 2011 da insiemepersangiorgio
    1. 28 luglio 2011 alle 15:23 Lamberto Curatolo scrive:
    2. P.S. Nel futuro, mi conceda almeno il Sig., so di chiedere troppo per l’Ing. ma almeno il Sig. penso di averlo meritato.
    Altra data storica arriva il Lamberto arrogante
    nuovi commenti ai commenti, ma mancano ancora alcune risposte
    Postato il 29 luglio 2011 da insiemepersangiorgio
    Personalmente, trovo utile PER TUTTI che se ne parli, ma mi permetto di suggerire alle varie persone che stanno contribuendo alla discussione di tener presente che la stragrande maggioranza dei lettori (tra i quali il sottoscritto)
    Grazie a tutti
    Una risposta a nuovi commenti ai commenti, ma mancano ancora alcune risposte

    Altra data storica appare Giovanni, quello ufficiale (in tutti i sensi) che dopo aver finto di calmare gli animi !!!!!
    Domando; ma! La stragrande maggioranza dei lettori dove sono se a scrivere siamo sempre……………….
    Autovelox e “pesche a strascico”: ci aiutate a capire?
    Postato il 2 agosto 2011 da insiemepersangiorgio
    Continua la “pesca a strascico”? Questa mattina alle 10 e trenta piu’ o meno, in località Crocetta, la solita autovettura parcheggiata sul lato destro della carreggiata, direzione Piacenza, con i soliti due Agenti della Polizia locale seduti comodamente all’interno, aspettavano di “catturare” i malcapitati con l’ausilio del solito AUTOVELOX piazzato sul finestrino posteriore.”
    Autovelox “a strascico”: finalmente una spiegazione
    Postato il 3 agosto 2011 da insiemepersangiorgio
    La dobbiamo a Giovanni-Velotraffik il quale ha gentilmente raccolto il nostro appello a fornire delle spiegazioni “terra-terra” a noi “comuni mortali” che usiamo l’auto per andare a lavorare
    Autovelox, autovelox, autovelox: ci aiutate a capire?
    Postato il 10 agosto 2011 da insiemepersangiorgio
    “Pesca a strascico anche a ferragosto”? Nel primo pomeriggio di oggi, alle 16 piu’ o meno, in località Crocetta, la solita autovettura parcheggiata con il solito AUTOVELOX per catturare i “pesciolini” piazzato sul finestrino posteriore.” Il 3 agosto scorso eravamo contenti di aver sentito in maniera chiara il punto di vista di Giovanni, e il giorno prima avevamo auspicato il contributo di tutte le “campane“. Ripetiamo ancora: ci aiutate a capire?
    Domando; ma! Se questi autovelox sono così ben nascosti perché tutti li vedono??

    1. claudia scrive:
    14 agosto 2011 alle 17:51
    michele forse in un modo un poco arrabbiato difende la polizia municipale, però esprime un concetto interessante, se rispettiamo il codice della strada non prendiamo”multe”.
    credo giusto che giovanni-velotraffik ci spieghi le leggi, troverei più giusto che c’insegnasse a rispettarle.
    Lancio una proposta a tutti gli automobilisti, perché non provate nei prossimi 15 giorni, sino al 31 agosto, a rispettare il codice della strada, (rispettate il limite di velocità, non usare il telefono, non guidare ubriachi, fermarsi quando un pedone attraversa, non parcheggiare negli spazi degli invalidi o comunque in divieto di sosta ecc. ecc.) un po’ come si fa nel mese di maggio, quando si rinuncia a fumare o a qualcosa d’altro.

    Ovviamente questa è una voce fuori dal coro, parla col cuore dice cose troppo semplici e giuste per essere ascoltata, guardate un pò cosa gli risponde Giovanni detto il velotraffic

    1. giovanni scrive:
    16 agosto 2011 alle 09:58
    carissima Claudia, sul rispetto del codice della strada Lei ha certamente ragione, quello di cui in questi giorni si è disquisito è altro argomento, le critiche alle modalità di controllo dei limiti di velocità, non sono certamente sul fatto se attuarli o meno, nella legittimità è il come ed è su questo che si è scatenata la “discussione”, dobbiamo ringraziare chi “fomenta le risse verbali” se possiamo confrontarci sull’argomento. Claudia mi creda se Le dico che promuove più senso civico una redazione come questa, con la moltiplicità di pensiero, che tanti inutili articoli addomesticati dalla stampa locale e non

    Noi, “portafogli viventi per turare le falle dell’amministrazione”?
    Postato il 11 agosto 2011 da insiemepersangiorgio
    Autovelox nascosti per fare piu’ multe e’ reato: truffa a danno degli automobilisti
    Autovelox usati per rimpinguare le casse comunali …
    * L’art. 142 del Codice della strada prevede che le postazioni di controllo della velocita’ siano segnalate e ben visibili.
    Domando; ma! Se questi autovelox sono così ben nascosti perché tutti li vedono??

    Ancora un incidente stradale a San Giorgio. Qualcosa non va con la prevenzione
    Postato il 13 agosto 2011 da insiemepersangiorgio
    “Non sarà che col piazzare autovelox in zone lontane dai centri abitati si ottiene solo di sottrarre un’auto e due agenti alle più tradizionali attività di sorveglianza?”. La risposta è SI. I “bene informati” riferiscono che il piazzare gli autovelox mobili in zone lontane dai centri abitati possa causare da un lato il fatto che “non si dà fastidio ai residenti”, ma a chiunque percorra la strada tra la “zona di confine” San Polo e Piacenza e dall’altro – questo è ovvio – ad incrementare velocemente le emissioni delle multe.
    Incredibile a s. Giorgio: ancora un altro incidente stradale! Coinvolto bimbo di 2 anni
    Postato il 15 agosto 2011 da insiemepersangiorgio
    Ha raccontato che era di fretta e agitato perché aveva appena saputo di un furto avvenuto a casa sua. Venerdì notte un automobilista fiorenzuolano alla guida di una Lancia Lybra, nell’immettersi sulla provinciale di San Giorgio, proveniente dalla strada per Podenzano, ha urtato violentemente una Honda sulla quale viaggiavano una donna di Piacenza col figlioletto di due anni. Mamma e figlio sono stati portati al pronto soccorso ma non sono gravi. Sul posto un’ambulanza della pubblica assistenza di San Giorgio e la polizia municipale delle Unioni Valnure-Valchero e Valtrebbia-Valluretta in servizio per i consueti controlli notturni.
    Hops, ma allora i vigili c’erano ?? ed era notte !!
    S. Giorgio: ormai è emergenza incidenti stradali
    Postato il 19 agosto 2011 da insiemepersangiorgio
    secondo un triste copione che ormai va in scena periodicamente sul nostro territorio, un’ ambulanza della Pubblica assistenza di Carpaneto che ha trasportato la ragazza (non grave) al pronto soccorso e la polizia municipale per i rilievi del caso.
    Hops, ma allora i vigili c’erano ??
    Sicurezza stradale a S. Giorgio: dalla prevenzione alla repressione
    Postato il 26 agosto 2011 da insiemepersangiorgio
    Centovera: autovelox invisibile?
    Postato il 8 settembre 2011 da insiemepersangiorgio
    Ore 16,30 di ieri, Centovera. Direzione San Giorgio. Preceduta da un cartello-bonsai posto a qualche decina di metri di distanza, un’auto della Polizia Locale con a bordo due agenti (come al solito – seduti all’interno) e, sporgente dal finestrino posteriore, un “autovelox”. L’auto era evidentemente parcheggiata in modo da essere occultata alla vista facendo venir meno il principio, più volte espresso dalle direttive ministeriali e ribadito dalle numerose sentenze della Cassazione, della VISIBILITA’ della postazione a fini di prevenzione.
    Come al solito erano così ben nascosti che li hanno visti tutti
    1. giovanniquaratino scrive:
    9 settembre 2011 alle 10:55
    il rispetto dei diritti di chi viene “controllato” (sennò si rischia di finire a livello di un’ottusa “legge del taglione”) ed il rischio che i proventi delle multe vadano solo ad incrementare le casse comunali senza essere impiegati secondo l’intendimento del legislatore. A mio parere è questo il “succo” delle argomentazioni di “G-velotraffik” il quale, a ben vedere, non ha mai incitato alla trasgressione, ma solo al rispetto delle regole sia da parte dei “controllati”, che da parte dei “controllori”. Nella speranza di ri-leggerLa, colgo anch’io l’occasione per salutare con un “buon autovelox (“fatto secondo le regole, però”) a tutti”.
    Giovanni Quaratino
    Perle di saggezza di uno che non ha ben letto quello che ha scritto il suo omonimo velotraffic, e che non ricorda come venivano spesi i soldi delle multe, qualche anno fa quando era consigliere di maggioranza.
    INSIEME PER SAN GIORGIO se non vi sono simpatici i Vigili non vergognatevi non nascondetelo, non sono neanche tanto belli, ammettetelo tranquillamente, tanto sono convinto che loro queste caz… neanche le leggono
    Non mi resta che salutare tutte le migliaia di lettori del vostro blog, che potranno ovviamente trarre le dovute conclusioni, e ritirarmi nel medioevo insieme a Beppe, che mi ha preceduto di qualche giorno.
    Dimenticavo, buon autovelox a tutti Michele

  3. velotraffik ha detto:

    si cominciano a perdere le speranze, quello dell’educazione civica è un argomento che dovrebbe, il condizionale è d’obbligo, essere una risorsa comune, bisognerebbe “battersi” per le cose giuste non per segnare il punto a tutti i costi. Faccio veramente fatica a comprendere questo stravolgimento di problematiche, dovrebbe emergere l’educazione ad un comportamento corretto non la voglia di insultare umiliare; nelle argomentazioni sull’operato della Polizia Municipale si doveva cogliere spunti di miglioramento di correttivi, la dove necessari, non un bieco e sterile campanilismo.
    grazie dello spazio accordato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...