“San Giorgio Viva”: esordio stuzzicante

nella foto da "Libertà" il folto pubblico presente alla serata

Un esordio che non poteva essere migliore per la neonata associazione “San Giorgio Viva”. Un folto pubblico, interessatissimo all’argomento, ha partecipato alla serata dallo stuzzicante titolo “Come sopravvivere ad un adolescente”, tenutasi domenica 2 ottobre scorso presso il Salone d’Onore del castello comunale ed organizzata, appunto, dall’associazione San Giorgio Viva, con il patrocinio della Provincia di  Piacenza e l’adesione della Pubblica Assistenza San Giorgio. Tutto nell’ottimo articolo di Silvia Barbieri su “Libertà” di ieri, che vi riproponiamo integralmente: «Cari genitori, date poche regole ma rispettatele» – San Giorgio, i “dilemmi” dell’adolescenza e gli “inevitabili strappi” nell’incontro con la psicologa Ruffinelli
SAN GIORGIO – Il pubblico e sopra la psicoterapeuta Ruffinelli f. Marina
san giorgio – L’adolescenza è uno “strappo”, un periodo durante il quale i ragazzi hanno dei compiti di sviluppo già difficili da svolgere che, troppo spesso, sono ulteriormente complicati dalla tendenza dei genitori ad appiccicargli addosso dei ruoli. Parola di Maria Luisa Ruffinelli, psicoterapeuta super esperta nel settore, protagonista ieri sera a San Giorgio di un incontro con genitori e insegnanti.
Coinvolgente nell’esposizione, la consulente ha catturato la numerosa platea nel salone d’onore, fornendo originali punti di vista, forse poco utilizzati da mamme e papà, per osservare il mondo dell’adolescenza.
«Staccarsi senza strappi è impossibile», ha detto in apertura. In prima battuta, Ruffinelli ha cercato di spiegare ai genitori «che tipi di famiglie siete». Dalla sue sollecitazioni, spesso accolte con sorrisi e stupore dai presenti, è emerso il ritratto dei ruoli diversi di mamme e padri: se le prime si possono ancora permettere un atteggiamento protettivo, i secondi dovrebbero essere il tramite per l’esterno dei figli. Almeno in teoria. Perché dall’osservazione diretta, l’esperta trae invece ben altra impressione. «Ci sono famiglie iperprotettive che creano ansie e problemi ai figli».
«Che ragazzi avete cresciuto? », è stata la provocatoria domanda d’apertura, che ha permesso alla consulente di tracciare l’identikit di ruoli tradizionali (primogenito, secondo e terzo figlio) e dei problemi connessi a queste “funzioni”, che spesso invece sono non corrispondenti alle inclinazioni dei singoli e creano forzature. «Occorrerebbe – ha detto Ruffinelli – più flessibilità, soprattutto durante l’adolescenza, perché è in quel momento che si formano le identità». Preziosa anche un’indicazione a carattere più generale: «Le regole sono l’aria che respirano i bambini, il loro pane quotidiano, il recinto in cui si muovono: dategliene poche e semplici e rispettatele».
L’incontro di ieri sera è stato promosso dalla neo nata associazione San Giorgio Viva: «Abbiamo preferito cominciare – ha spiegato il consigliere Enzo Varani – con un appuntamento concreto». La conferenza della Ruffinelli potrebbe essere solo il primo appuntamento di una serie: ai numerosi genitori presenti è stato consegnato un questionario e, se l’interesse per l’argomento sarà confermato, l’associazione intende proseguire con un ciclo di faccia a faccia. «Intanto alla fine del mese – ha anticipato il presidente Luigi Pontiggia – avremo ospite il giornalista Massimo Nava del Corriere della Sera». «Come genitore – ha aggiunto all’inizio il segretario Cristina Busca – ho voluto questo incontro perché il confronto in questa materia mi sembra molto utile».”

Annunci

Informazioni su insiemepersangiorgio

https://insiemepersangiorgio.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...