Protezione civile: “Dentoni al contrattacco”

da “Libertà” di ieri:

Protezione civile, Dentoni al contrattacco:
«Abbiamo cercato di unire i gruppi, inutile»

A chi protesta risponde: il direttivo è stato eletto per tre anni ma se volete
va a casa

«Il direttivo del coordinamento
è eletto in modo democratico, dura tre anni.
Se non è stato fatto un buon
lavoro fino a questo momento, può tranquillamente
essere cambiato o mandato
a casa prima, non siamo un circolo culturale, siamo
volontari che con i soldi pubblici pagano a malapena la benzina». Rimette tutto
nelle mani della
democrazia e chiede una sorta di mozione di fiducia, Leonardo
Dentoni,
presidente dei volontari di protezione civile del coordinamento di
Piacenza
e, da pochi giorni, parte della giunta esecutiva del comitato
regionale,
l’organo di rappresentanza di oltre settemila volontari emiliano
romagnoli.
Lo fa replicando alle accuse del gruppo intercomunale di protezione
civile
bassa Valnure che, lunedì pomeriggio, ha fatto sentire la sua voce in

consiglio provinciale, raccolta dai consiglieri Enzo Varani della Lega Nord
e
Giovanni Quaratino di Nuovo ulivo. Il gruppo è iscritto al coordinamento

nazionale ma non a quello provinciale, che conta diciassette associazioni. A

chi grida all’ingiustizia, Dentoni dice che «Il gruppo Valnure si è diviso,
si
è creata una situazione di stallo: era impensabile poter avere due
associazioni
in un territorio come quello di San Giorgio. A questo punto,
abbiamo messo alla
prova le associazioni». Dentoni, a cui il presidente
della Provincia Massimo
Trespidi ha rivolto i propri complimenti nel corso
del consiglio provinciale di
lunedì, precisa anche che «il coordinamento
provinciale di protezione civile è
un’associazione autonoma, come tale
raggruppa le realtà più operative, noi
dobbiamo dare risposte efficienti,
con tempistiche adeguate. Chiediamo
caratteristiche di operatività, le
stesse che non vediamo nei gruppi non
accettati». Eppure, i volontari
parlano di 70 interventi in due anni. «Non è
stato loro chiesto di andare a
cercare discariche abusive, non è il ruolo della
protezione civile –
prosegue Dentoni -. Noi chiediamo partecipazione alle
esercitazioni: questa,
spesso, veniva a mancare. Abbiamo cercato in tutti i
modi di unire i gruppi,
ma non c’è stato modo». Il coordinamento provinciale
vuole, insomma, evitare
che nascano troppe associazioni. «Lo dicono anche le
direttive regionali, i
gruppi devono raggrupparsi tra loro per agire in tempi
stretti, senza
dispersioni – dice il presidente provinciale – Comunque, credo
che qualunque
ente, dalla Prefettura fino ai vigili del fuoco o la forestale,
possano dare
testimonianza del nostro modo di lavorare».
Tra le accuse, anche quella
dell’utilizzo poco chiaro delle risorse pubbliche.
«Gli unici soldi che ci
arrivano servono per pagare la benzina o la riparazione
dei mezzi. Il resto
è tutto volontariato. C’è per tutti la possibilità di
lavorare veramente,
con lo spirito di solidarietà della protezione civile. Sono
a disposizione
dei consiglieri per qualunque chiarimento» garantisce Dentoni. E
il nuovo
regolamento? «In realtà è il semplice statuto di un’associazione, né
più né
meno. Ora basta con questi personalismi» conclude.

Annunci

Informazioni su insiemepersangiorgio

https://insiemepersangiorgio.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Protezione civile: “Dentoni al contrattacco”

  1. Alessandro ha detto:

    Cercare discariche abusive o altro di questo genere – come ha detto giustamente Dentoni – non e’ un compito della Protezione Civile , eventualmente e’ un impegno del gruppo G.E.V. ( Guardie Ecologiche Volontarie ) che a loro volta sono parte ben integrata del Coordinamento Provinciale della Protezione Civile.Chi scrive e’ un volontario aderente ad una associazione del Coordinamento e posso garantire che quanto esposto nell’articolo da Leonardo Dentoni e’ assolutamente vero , noi non prendiamo un euro di stipendio , anzi io arrivo addirittura da fuori regione – abito a Stradella (PV) – e quindi se dovessi fare i conti ci smeno ogni volta che vengo in Associazione , invece per me essere parte del Coordinamento e’ un vero onore.Qui ho trovato un ambiente sereno e pieno di amici con la A maiuscola, tutti uniti con un unico scopo: essere di aiuto a chi e’ in difficolta’ sempre e disinteressatamente , senza doppi fini. La nostra faccia e’ una sola,siamo a disposizione di tutti indistintamente e la nostra soddisfazione piu grande e’ ricevere un “grazie” per il lavoro fatto.I complimenti – veri e sinceri – li abbiamo ricevuti da tutte le Istituzioni come dice Dentoni perche’ hanno visto sul campo come sappiamo lavorare, tutti uniti senza “primedonne isteriche” che se non sono in primo piano si sentono escluse dalla scena!! Forse sarebbe meglio che certi gruppi, anziche’ sentirsi perseguitati – cosa assolutamente non vera – facessero un attimo un mea culpa e chiedersi il perche di certi atteggiamenti nei loro confronti. Posso garantire – visto che sono 6 anni che ne faccio parte – di avere visto sempre su ogni tipo di emergenza operare sempre le solite Associazioni , ma alcune proprio sono state fantasmi o tuttalpiu’ meteore con un fugace passaggio ma senza scia ( per fortuna ) !!!!
    Ritengo ora di non aggiungere altro ma sono a disposizione per ogni replica. Confermo la mia grande stima e amicizia sincera nei confronti di Leonardo Dentoni persona di integrita’ morale al di sopra di ogni sospetto e ai tempi odierni avere un Presidente come Lui e davvero un bene prezioso e insostituibile.

    Alessandro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...