La foto costituisce parte integrante della nostra segnalazione

l'originale della foto inviata al giornale

Quando qualche giorno fa abbiamo spedito al quotidiano “Libertà” il nostro comunicato sulla indecorosa situazione delle scuole di San Giorgio, avevamo “compresso” il più possibile il testo, per lasciar spazio alla foto che avevamo allegato: ciò in quanto, spesso, una foto può essere più eloquente di 1000 parole. Avevamo, perciò, scritto testualmente: ”
… Il testo è “compresso” per lasciar spazio alla foto “eloquente” che vi alleghiamo e che costituisce parte integrante della nostra segnalazione”. Purtroppo la foto è stata riadattata e, per così dire, “porzionata”: i giornali si riservano – giustamente – sempre il diritto di riadattare i testi (per motivi di spazio) e, più di rado, quello di intervenire sulle foto. Pur comprendendo in pieno le motivazioni di ordine tecnico e professionale, ci sentiamo di dire che la pubblicazione della foto “intera” sarebbe stata la soluzione migliore ma, comunque, rimediamo pubblicandola sul nostro blog e (già che ci siamo) la corrediamo col testo originale (che praticamente non ha subito variazioni) di seguito:

A distanza ormai di mesi dall’ultimo referendum, a livello del cancello d’entrata della scuola continuano a campeggiare i cartelloni destinati alla propaganda che, col tempo, sono diventati ricettacolo di scritte fatte con lo spray. Qualche metro più a sinistra, sul muro d’angolo, sono ben evidenti le variopinte tracce di vecchi lavori, ai quali non è mai seguito un minimo di riverniciatura. Per completare un bel trittico, qualcuno ha posizionato “provvisoriamente” nell’area di sosta degli scuolabus (proprio di fronte all’ingresso della scuola) diverse ingombranti “campane” per la differenziata e contenitori vari di rifiuti.

Pensiamo che gli scolari di San Giorgio – e con loro, i rispettivi genitori che pagano le tasse – non meritino di frequentare una scuola che, allo stato attuale, somiglia molto più ad un’infrastruttura afghana che ad una scuola europea.

In questi giorni in cui si parla tanto di risparmi e di spese inutili della “casta”, gli amministratori di San Giorgio avrebbero fatto meglio ad impiegare il denaro dei cittadini per questi lavori, piuttosto che per inutili “gemellaggi” con sperduti paesini slovacchi e per aderire al folkloristico gruppo dei “Comuni italiani che portano il nome di San Giorgio”. Nel corso di un recente Consiglio Comunale il Sindaco ha detto che “i cittadini sono entusiasti dell’adesione” di San Giorgio a tale associazione, adesione che costa <<solo>> 500 Euro all’anno. Non ci è parso di vedere scene di giubilo per tale scelta, mentre sappiamo che i genitori degli scolari del paese avrebbero sicuramente preferito che con quella cifra si fosse provveduto almeno a riverniciare quel muro indecoroso.

Lamberto Curatolo. Giovanni Quaratino

il titolo e la foto su "Libertà"

 

Annunci

Informazioni su insiemepersangiorgio

https://insiemepersangiorgio.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...