Contatori dell’acqua: come evitare congelamenti (e rotture)

I contatori dell’acqua possono congelarsi e conseguentemente rompersi, con inevitabili disagi e costi per gli utenti: a causa delle condizioni meteorologiche di basse temperature per i prossimi giorni Iren consiglia qualche attenzione in più, rinnovando l’invito a proteggere i contatori dell’acqua non solo nelle proprie  abitazioni, ma anche nelle seconde case o nelle  case vuote. Se  il contatore risulta scoperto o in luoghi troppo esposti alle  variazioni  climatiche è necessario provvedere alla coibentazione con materiali isolanti (polistirolo, poliuretano ecc.). Se si è impossibilitati a fare altrimenti, è  possibile proteggere il contatore con stracci e coperte, anche se si tratta di  un sistema meno efficace. Per  i contatori posti in fabbricati disabitati si consiglia di chiudere il rubinetto  generale e provvedere a diminuire la pressione nelle tubature sfiatando i  rubinetti. Nel  caso il contatore congeli, non tentare di sbloccarlo con l’utilizzo di fiamme o  fonti intense di calore che potrebbero danneggiare irrimediabilmente  l’apparecchiatura, ma utilizzare acqua tiepida sui raccordi metallici e  successivamente limitarsi a coprirlo assieme ai tubi scoperti con un panno di  lana assieme a più strati di materiale isolante in attesa che le valvole si  sblocchino. Iren  Emilia ricorda che la protezione del contatore è un onere dell’utente che si  deve accollare le spese di una eventuale sostituzione in caso di rottura. Il comunicato stampa: INVITO A PROTEGGERE I CONTATORI DAL GELO

In previsione di un ulteriore abbassamento delle temperature previsto per i prossimi giorni, Enìa rinnova l’invito a proteggere dal freddo i contatori dell’acqua onde evitare rotture dovute al gelo. Particolare attenzione dovrà essere rivolta ai contatori collocati in nicchie o scomparti esterni alle abitazioni, che sono i più soggetti ad inconvenienti del genere.
Enìa rammenta che la protezione del contatore è lasciata alla cura di ogni utente che, in caso di rottura, è tenuto ad accollarsi le spese di una eventuale sostituzione.
Enìa ringrazia i cittadini per la collaborazione.
Annunci

Informazioni su insiemepersangiorgio

https://insiemepersangiorgio.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Contatori dell’acqua: come evitare congelamenti (e rotture)

  1. Zorro ha detto:

    dobbiamo finirla di scaricare sempre sull’utilizzatore finale, perché in caso di congelamento e probabile rottura, dovrebbe essere il cittadino a caricarsi i costi di una eventuale riparazione/sostituzione? Il contatore è di proprietà dell’Azienda erogatrice del servizio è sigillato per evitare manomissioni, quindi, escludendo che l’utente lo possa prendere a martellate e il gestore che deve provvedere a proteggerlo. Inoltre se per cause meteo, dovessi essere costretto a rinunciare al servizio, consiglio di intraprendere una pratica risarcitoria.
    e finiamola…..
    Zorro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...