La ferrovia a San Giorgio Piacentino

Ancora una puntuale analisi del Sig. Luigi Pontiggia. Questa volta in merito all’organizzazione della protezione civile nel territorio dell’Unione Valnure-Valchero: “Avendo notizia di importanti interventi della protezione civile sul territorio nazionale, viene spontaneo chiedersi come sarà strutturato il servizio di protezione civile sul territorio di casa nostra, quello di competenza dell’Unione Valnure-Valchero. La ricerca su Internet, risorsa preziosa per il cittadino curioso, mette capo al contenuto di una determinazione dell’Unione avente per oggetto “Approvazione disciplinare di incarico relativo alla redazione del piano intercomunale di protezione civile redatto dal dottor P. M”. Approvato il 5 luglio 2011 il documento è composto di 7 articoli di cui il secondo è degno di particolare attenzione. Nell’articolo, che tratta delle “prestazioni di carattere professionale” e, più precisamente, della “predisposizione degli elaborati grafici e cartografici necessari per la redazione del Piano Intercomunale di Protezione Civile dell’Unione Valnure e Valchero relativo ai Comuni di San Giorgio, Carpaneto, Podenzano, Vigolzone e Ponte dell’Olio” sono elencati gli “scenari degli eventi attesi”. Tra i rischi individuati per i Comuni dell’Unione Valnure-Valchero viene menzionato il “rischio incidente ferroviario rilevante”. Ritenendosi altamente improbabile un rischio da incidente ferroviario in un territorio dove l’ultima ferrovia, la famosa littorina Piacenza- Bettola, risale ad almeno mezzo secolo fa, viene spontaneo chiedersi che cosa mai abbia indotto l’estensore del piano a prendere in considerazione l’eventualità di un rischio inesistente, trascurando invece la possibilità di un rischio attuale (che ci si augura non si traduca mai in catastrofe) quale quello rappresentato dal traffico aereo dei velivoli militari dell’aeroporto di San Damiano. Considerato poi che il compenso globale per le prestazioni indicate nel documento, come risulta dall’art. 3 dello stesso, è di euro 33.464, di cui euro 12.000 all’atto del conferimento dell’incarico, e che i sei mesi dalla data di pubblicazione della determinazione sono trascorsi e l’apposizione del visto di regolarità attestante la copertura finanziaria effettuata è avvenuta, è da ritenere che il disciplinare di incarico sia esecutivo. Che dire? O nessuno, nell’ambito dell’organo che ha commissionato il Piano di Protezione Civile, né tanto meno l’autorità politica responsabile dell’importante servizio, ha letto il documento per verificarne la regolarità e la completezza, o le omissioni e le palesi incongruenze in esso contenute sono sfuggite a un lettore a dir poco distratto, o è stato comunque corrisposto un compenso per una prestazione che non si qualifica certo per accuratezza e precisione.

articoli correlati:

Unione, 30.000 euro per la protezione civile locale

il titolo su "Libertà" di oggi

Annunci

Informazioni su insiemepersangiorgio

https://insiemepersangiorgio.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a La ferrovia a San Giorgio Piacentino

  1. lamberto curatolo ha detto:

    Come dire all’attento Sig. Pontiggia chi aveva la responsabilità politica di tali controlli?
    Non vi è il minimo dubbio che l’Amministrazione delegata per i fatti relativi alla Protezione civile locale sia quella Sangiorgina. E come poteva essere diversamente?
    Ma qui a San Giorgio siamo specialisti di automobili, cosa volete che ne sappiamo di treni!
    E cosa possiamo, invece, dire al nostro eroe se non un fin troppo facile
    “Risalga in carrozza, c…o!”
    Un caro saluto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...