Per l’unione l’aeroporto non c’è!!!

Alcune “precisazioni” in merito al non considerare nel piano di protezione civile (da 30.000 Euro) la presenza di un aeroporto sul territorio vengono dalla giunta dell’Unione Valnure-Valchero (ve le riportiamo più avanti integralmente, così come si leggono dalla rubrica “lettere” del quotidiano “Libertà” del 16.03.12). Ci paiono veramente incongrue, soprattutto ove si consideri che nel 2010 il Sindaco di San Giorgio aveva affidato ad un suo assessore l’incarico di contattare “istituzioni a livello governativo” (On. Angelo Alessandri e Sen. Giovanni Torri) per analizzare l’esistenza di eventuali rischi dovuti alla presenza dell’aeroporto (come risulta da una sua risposta scritta ad una nostra interrogazione). Vi risparmiamo le evoluzioni della vicenda, che hanno visto anche la Provincia fare figuracce fra il comico ed il patetico, e vi sottoponiamo le “precisazioni” di ieri.

“Valnure. Piano protezione civile: alcune precisazioni

Egregio direttore, in riferimento alla lettera pubblicata su “Libertà” del 9 marzo a firma del signor Pontiggia è necessario precisare alcuni fatti. Prima di tutto è necessario evidenziare che il signor Pontiggia non ha visto alcun documento relativo ai piani di protezione civile in quanto ad oggi sono stati consegnati ai vari Comuni le bozze in modo da condividerne i contenuti. Dopo aver recepito le osservazioni dei Comuni, nei prossimi giorni verranno consegnate le copie definitive ed entro il mese di aprile pensiamo di poter approvare il Piano Intercomunale di Protezione Civile relativo di tutti i Comuni coinvolti. La redazione del piano intercomunale di protezione civile è prevista dalla normativa vigente e in più occasioni anche il Prefetto ha sollecitato tutti i Comuni a dotarsi di tale strumento poiché indispensabile per la pianificazione e gestione delle situazioni di emergenza. Naturalmente la considerazione sul rischio ferroviario indicato nella lettera è assolutamente priva di fondamento. Il riferimento al rischio ferroviario (utilizzato in modo pretestuoso nella lettera) è indicato insieme a tutti gli altri rischi solamente in modo generico nel disciplinare di incarico in quanto tali elementi derivano dai contenuti generali delle normative e delle circolari di riferimento. Non sfuggirà certamente al signor Pontiggia (almeno per il ruolo di Vice Sindaco che ha avuto a San Giorgio per un decennio) il fatto che l’Aeroporto di San Damiano è di stretta competenza dell’Aeronautica Militare e che peraltro, trattandosi di base militare, vige un rigoroso riserbo su tutte le operazioni e le competenze anche quelle relative alla valutazione dell’eventuale rischio sono di loro esclusiva competenza. L’analisi dei rischi trattata nei Piani di Protezioni Civile è stata eseguita specificatamente per ogni Comune con evidenti differenze uno dall’altro e tiene in considerazione il contesto nel quale si opera ad esempio per alcuni comuni è stato valutato il rischio incendi boschivi ed il rischio dissesto idrogeologico mentre in altri non era necessario. Infine è necessario evidenziare che la procedura di affidamento dell’incarico al professionista ha seguito la procedura di gara così come previsto dalla normativa vigente in materia. La Giunta dell’Unione Valnure e Valchero”

Annunci

Informazioni su insiemepersangiorgio

https://insiemepersangiorgio.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...