Scopri la classificazione sismica del tuo territorio!

Dal sito “tuttitalia.it” la classificazione sismica di S. Giorgio e degli altri Comuni dell’Emilia Romagna:

“La classificazione sismica del territorio nazionale ha introdotto normative tecniche specifiche per le costruzioni di edifici, ponti ed altre opere in aree geografiche caratterizzate dal medesimo rischio sismico.

In basso è riportata la zona sismica per il territorio di San Giorgio Piacentino, indicata nell’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3274/2003, aggiornata con la Delibera della Giunta Regionale dell’Emilia-Romagna n. 1435 del 21.07.2003.

Zona sismica

3
Zona con pericolosità sismica bassa, che può essere soggetta a scuotimenti modesti.

I criteri per l’aggiornamento della mappa di pericolosità sismica sono stati definiti nell’Ordinanza del PCM n. 3519/2006, che ha suddiviso l’intero territorio nazionale in quattro zone sismiche sulla base del valore dell’accelerazione orizzontale massima su suolo rigido o pianeggiante ag, che ha una probabilità del 10% di essere superata in 50 anni.”

Zona sismica Fenomeni riscontrati Accelerazione con probabilità di superamento del 10% in 50 anni
1 Zona con pericolosità sismica alta. Indica la zona più pericolosa, dove possono verificarsi forti terremoti. ag ≥ 0,25g
2 Zona con pericolosità sismica media, dove possono verificarsi terremoti abbastanza forti. 0,15 ≤ ag < 0,25g
3 Zona con pericolosità sismica bassa, che può essere soggetta a scuotimenti modesti. 0,05 ≤ ag < 0,15g
4 Zona con pericolosità sismica molto bassa. E’ la zona meno pericolosa, dove le possibilità di danni sismici sono basse. ag < 0,05g
Annunci

Informazioni su insiemepersangiorgio

https://insiemepersangiorgio.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Scopri la classificazione sismica del tuo territorio!

  1. Zorro ha detto:

    non sono un tecnico però ho buona memoria, ci hanno sempre raccontato che la pianura padana non era a rischio; certamente l’Emilia Romagna non rappresentava, fino a pochi giorni fa, una regione a rischio ma da oggi si sono svegliati tutti maghi della scienza, la verità dove andiamo a cercarla? abbiamo raccontato stronzate prima? o raccontiamo stronzate adesso? la prevenzione è qualcosa che esiste o sono parole al vento? Purtroppo ogni volta che si verifica un sisma il dramma, oltre le vittime e i danni, è la certezza che le cose andranno come sono andate le altre volte, vediamo l’ultimo esempio dell’Aquila, dopo anni e ancora un paese fantasma.
    Zorro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...