Unione Valnure-Valchero: «Sull’occhio vigile attacco fuorviante e infondato»

Un nuovo (sicuramente non l’ultimo) capitolo della storia. Un lunghissimo intervento, finalmente a firma di TUTTI i sindaci dell’Unione Valnure-Valchero, sul quotidiano locale del 9 giugno scorso. Ve lo riproponiamo integralmente. Lo commenteremo insieme in seguito:

Gentile direttore, ci vediamo costretti nostro malgrado a rispondere pubblicamente a supposizioni e illazioni gratuitamente fuorvianti che sono state avanzate nei giorni scorsi dai consiglieri del Comune di San Giorgio del gruppo misto e del gruppo Insieme per San Giorgio. Gratuitamente fuorvianti perché sollevano dubbi su una questione che, come avremo modo di spiegare in questa lettera, è assolutamente priva di fondamento. Non solo. Invece di porre il tema all’attenzione generale, anche attraverso il suo giornale, il consigliere Lamberto Curatolo, autore di una interrogazione all’Unione Valnure e Valchero, avrebbe potuto rivolgersi prima agli amministratori o agli uffici. In questo modo avrebbe appreso subito l’inconsistenza del problema senza creare inutili allarmismi e, in qualche modo, fomentare un’idea negativa dell’impianto di videosorveglianza che, seppur diffusa tra un numero ristretto di persone, ha recentemente portato agli atti vandalici ben noti a tutta la comunità Tutto ciò premesso, riportiamo qui i tratti più salienti della risposta che il presidente dell’Unione Valnure e Valchero Alessandro Ghisoni ha dettagliatamente fornito a Curatolo nella seduta di mercoledì scorso. 1. L’Unione Valnure e Valchero non è mai stata coinvolta in nessuna indagine giudiziaria ed ha appreso dai quotidiani, a dicembre, del coinvolgimento del legale rappresentante della ditta CSU Consulenza Sicurezza Urbana S. r. l. (sig. Achille Francesco Benedetti) in una inchiesta della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone. 2. Ben prima della diffusione delle notizie in merito all’indagine svolta dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone, l’Unione aveva portato a termine, con la consulenza di CSU., un progetto per l’installazione di un impianto di videosorveglianza nei Comuni di Podenzano, San Giorgio e Vigolzone, progetto che ha portato all’installazione dell’impianto, collaudato in data 13 giugno 2011; le prescrizioni segnalate nel collaudo sono state successivamente realizzate. 3. I vertici dell’Unione si sono messi consapevoli del fatto che, a fronte di iniziative dell’Autorità Giudiziaria e della diffusione di notizie in merito, l’approccio doveva essere improntato da un lato al doveroso rispetto per l’attività dell’Autorità Giudiziaria, dall’altro al rispetto della presunzione di innocenza, garanzia che vale per tutti i cittadini della Repubblica Italiana. 4. Tutto ciò considerato, deve essere chiaro che il coinvolgimento del legale rappresentante di CSU Consulenza Sicurezza Urbana S. r. l. nell’indagine in corso a Frosinone che non riguarda in alcun modo pratiche dell’Unione Valnure e Valchero. I nostri uffici hanno operato ispirandosi ai principi di prudenza e legalità e nel rispetto dei criteri sopra esposti. 5. Nonostante il fatto che la collaborazione con la ditta CSU Consulenza Sicurezza Urbana S. r. l. e/o con il sig. Benedetti avesse sempre portato a risultati che riteniamo eccellenti per l’Unione, i vertici dell’ente hanno deciso, prendendo coscienza dell’indagine in questione, di procedere a una risoluzione unilaterale del rapporto in essere con la ditta in oggetto. La determina è stata sottoscritta dal Responsabile del Servizio di Polizia Municipale in data 20 aprile 2012, a seguito di delibera di indirizzo della Giunta dell’Unione Valnure e Valchero del 31 marzo 2012. 6. L’Unione ha agito quindi con tempestività e trasparenza e se si può eventualmente avanzare un’accusa all’ente al massimo può essere quella di aver agito con troppa severità. La determina 60 del 30 aprile 2012, così come la precedente delibera di Giunta n. 11 in data 31 marzo 2012, appaiono improntate a criteri di giusto rigore, ma forse anche di rigore nei confronti di CSU., i cui diritti sono stati messi in qualche maniera in secondo piano rispetto alla primaria esigenza di tutelare anche solo l’immagine dell’Unione Valnure e Valchero. 7. L’affermazione dei consiglieri del Comune di San Giorgio secondo la quale le citate delibere sarebbero state emesse in fretta è furia è infondata e inaccettabile, perché in contrasto con lo svolgimento dei fatti come si può riscontrare appunto dagli atti. Infatti la determina n. 60 del 30 aprile 2012 è stata preceduta dall’invio della comunicazione (7 aprile 2012) di avvio del procedimento, secondo le procedure di legge e nel rispetto di tutti i soggetti interessati. Inoltre, come risulta dagli atti, già in data 25 gennaio 2012 il Comandante della Polizia Municipale dell’Unione Valnure e Valchero, con comunicazione prot. 57/2012, aveva rappresentato a CSU la posizione dell’ente e fatto presente, in maniera del tutto trasparente, la volontà di addivenire in via amichevole e stragiudiziale alla definizione del rapporto all’epoca in corso. Il riconoscimento del compenso nella misura del 50% inoltre è il frutto di una prudente valutazione operata dagli uffici. 8. Visto che nella seduta del consiglio dell’Unione, Curatolo si è auto decretato paladino dell’intera popolazione chiedendo riscontro di come si sono spesi i soldi della gente, chiariamo anche questo aspetto. La determina n. 65 in data 14 giugno 2011 prevedeva infatti un compenso globale di € 6.000,00 oltre IVA per lo svolgimento dell’intera attività affidata a CSU. Una parte dei lavori affidati (la più importante) è stata certamente svolta, con profitto per l’amministrazione in quanto la ditta ha collaborato alla realizzazione del progetto per la richiesta di finanziamento, ha effettuato il sopralluogo dei siti da video controllare e ha predisposto un progetto per la sicurezza e controllo in ambito giovanile, composto da una “relazione tecnico progettuale” e da un “elenco materiali con computo economico generale”, progetto approvato con delibera di Giunta dell’Unione Valnure e Valchero n. 22 in data 7 novembre 2011; mentre a seguito della risoluzione del rapporto la rimanente parte delle attività affidate a CSU (relativa essenzialmente alla presentazione del progetto alla cittadinanza) non sarà svolta. Il pagamento del 50% della somma pattuita è ispirato a principi di equità (hanno diritto al compenso per il lavoro svolto anche le persone sottoposte ad indagini e/o le società amministrate da persone sottoposte a indagini) ed è volto anche ad evitare all’Unione un procedimento giudiziale potenzialmente lungo e costoso. 9. Per quanto riguarda infine i criteri di scelta di CSU, si evidenzia semplicemente che, all’epoca dell’inizio della collaborazione con l’Unione (inizi del 2010), la società in questione era ritenuta leader nazionale in materia di consulenza con riferimento agli impianti di videosorveglianza sul territorio. L’attività dell’impresa era valutata più che positivamente e pubblicizzata su tutte le riviste specializzate e l’amministratore della società era costantemente relatore nei convegni sulla materia. Per evitare ogni strumentalizzazione, è opportuno precisare che il sig. Benedetti non ha fatto parte della Commissione per l’aggiudicazione dell’appalto di fornitura e posa in opera dei sistemi di videosorveglianza installati. 10. E arriviamo alla conclusione. A fronte delle notizie di stampa ci siamo mossi con tempestività e, pur in mancanza di obblighi di legge, abbiamo ritenuto per prudenza (persino eccessiva) di risolvere il rapporto con CSU, ovviamente nel rispetto delle procedure di legge. Da quanto sopra, se si utilizza un minimo di obiettività, non deriva un danno di immagine né all’Unione Valnure e Valchero, né ai Comuni associati. Riteniamo che su tale conclusione gli stessi consiglieri del Comune di San Giorgio, anche alla luce dei chiarimenti forniti, e “a prescindere dall’esito della vicenda” (ma se si prescinde dagli esiti le vicende sono tutte uguali) non possano che concordare. Da ultimo ci sembra doveroso sottolineare che, nonostante i tentativi di discredito di alcuni, le attivit� dell’Unione volte a implementare la sicurezza sul territorio stanno avendo un oggettivo riscontro positivo. In particolare le immagini quotidianamente acquisite attraverso l’impianto di videosorveglianza hanno fornito un contributo importante a indagini delle Forze dell’Ordine: ne è prova una lettera di ringraziamento inviata all’Unione dal Comando provinciale dei Carabinieri di Piacenza. Inoltre l’installazione dei Velobox ha portato in pochi giorni a significative riduzioni della velocità nei centri abitati senza elevare alcuna contravvenzione. Siamo convinti che alla gente interessino questi fatti, non le illazioni e i tentativi indiretti di discredito di chi, evidentemente, non ha altri argomenti più significativi e reali per attaccare l’Unione o i Comuni che ne fanno parte. I sindaci dell’Unione Valnure e Valchero: Alessandro Ghisoni, Gianni Zanrei, Francesco Rolleri, Giancarlo Tagliaferri

 09/06/2012

Annunci

Informazioni su insiemepersangiorgio

https://insiemepersangiorgio.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Unione Valnure-Valchero: «Sull’occhio vigile attacco fuorviante e infondato»

  1. Antonio ha detto:

    meno male che Curatolo è paladino dell’intera popolazione, avere qualcuno che vigila sulle attività dovrebbe essere motivo di tranquillità anche per la maggioranza, e non motivo di critica. L’opposizione ha il compito di vigilare, magari avessimo a Roma gente come Curatolo che si preoccupa di verificare e controllare.
    Antonio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...