Chi (e come) stampa cosa?

Ancora una volta la “fuffa” affiora a San Giorgio. Questa volta si discute del pseudo-foglio-informativo (che + che un mezzo di informazione ai cittadini su servizi ed iniziative è un album fotografico per illustrare strette di mano ed inaugurazioni). Icastico lo scritto del Sig. Pontiggia sul quotidiano locale di ieri, che di seguito vi riportiamo: “Egregio direttore, aveva iniziato mica male l’attuale Amministrazione Comunale di San Giorgio per quanto attiene all’informazione ai propri cittadini. Diversamente dalla precedente Amministrazione infatti, che pubblicava il giornale trimestrale “la Gazzetta di San Giorgio” a costi non proprio modesti, per via della retribuzione del “direttore responsabile” e delle spese di stampa corrisposte alla tipografia, l’attuale Amministrazione ha giustamente ritenuto di poter degnamente assolvere ai doveri di informazione dei cittadini, avviando “la realizzazione del nuovo strumento di informazione, ‘Il Comune informa’ fotocopiato utilizzando gli strumenti all’interno degli uffici comunali”. Organo informativo dalla veste editoriale certamente più dimessa, ma comunque funzionale allo scopo. Nel numero uno del foglio di informazione veniva infatti specificato che lo stesso”si inserisce in una politica di rigore economico di attenzione al bilancio perseguita dalla nuova amministrazione comunale e sostituisce il giornale “La Gazzetta di San Giorgio”, che non sarà più pubblicato e che costava alle casse comunali circa 11.000 euro l’anno”. Fin qui tutto bene; solo che l’ “autarchia” proclamata è finita dopo otto numeri, in quanto dal settembre 2011 ad oggi i numeri successivi si sono presentati in carta patinata e abbondanza di colori, esibendo una veste editoriale da “sartoria” certamente più qualificata e che si stenta a credere possa essere stata “cucita” utilizzando le normali procedure di fotocopiatura assicurate dagli “strumenti a disposizione all’interno degli uffici comunali”. Mi chiedo: la nuova veste de “Il Comune informa” è segno di una migliorata condizione economica delle casse comunali, inizio auspicabile di una stagione più felice di cui il paese non ha che da rallegrarsi, o è la solita esibizione di immagine volta ad ottenere consenso, a scapito di interventi meno evidenti, ma più necessari, cui potrebbero essere utili anche le risorse spese invece per operazioni di pura facciata?”

Luigi Pontiggia

Annunci

Informazioni su insiemepersangiorgio

https://insiemepersangiorgio.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...