S. Giorgio, negato il Consiglio Comunale

il titolo su “Libertà”

A firma di Erminio Affaticati, Oppilio Astorri, Antonino Baldi, Cristina Busca, Lamberto Curatolo (consiglieri comunali del Gruppo Misto e di “Insieme per San Giorgio”) su ‘Libertà’ del 3 agosto: una lunga comunicazione che abbiamo scelto di presentarvi in diverse ‘puntate’:

“Scriviamo per segnalare un episodio, recentemente avvenuto a San Giorgio, che testimonia, una volta ancora, come l’attuale Amministrazione comunale governi il nostro Comune non rispettando i regolamenti e le normali dinamiche democratiche a cui devono attenersi tutte le amministrazioni pubbliche. In data 19 Luglio 2012, in qualità di consiglieri comunali e in conformità con quanto previsto dal regolamento del Consiglio comunale, abbiamo presentato al sindaco una richiesta di convocazione straordinaria del Consiglio per trattare due argomenti attuali e importanti per la nostra comunità. Il primo riguardava la vicenda del trasferimento del 50° stormo dall’Aeroporto militare di San Damiano, mentre il secondo era relativo al recente scioglimento della Società calcistica del nostro paese e alle ripercussioni che questa vicenda poteva avere per i tanti ragazzi di San Giorgio che militavano nelle formazioni giovanili della suddetta società. La immotivata, cavillosa e per certi aspetti comica risposta fornita dall’Amministrazione comunale per la vicenda dell’Aeroporto è stata che poiché la vicenda era già stata oggetto di trattazione in Consiglio comunale ora, da regolamento, non si poteva più parlarne per almeno sei mesi, mentre, al riguardo della vicenda dello scioglimento della Società calcistica di San Giorgio, che tale argomento non era di competenza del Consiglio comunale. Per questi motivi il sindaco Tagliaferri ha deciso di non convocare la seduta straordinaria del Consiglio comunale, che a termini di regolamento doveva essere programmata entro venti giorni dalla presentazione della richiesta. Prendiamo atto, con rammarico, dell’ennesima dimostrazione di totale mancanza di democrazia e, di conseguenza, ci vediamo costretti a esporre le nostre ragioni sui media visto che ci viene impedito di farlo nel luogo a questo appositamente deputato e cioè all’interno del Consiglio comunale. Ricordiamo al nostro sindaco che l’aver approvato in fretta e furia una mozione di Consiglio, relativa alla vicenda dell’aeroporto di San Damiano, che chiedeva alla Giunta di farsi carico del problema e in cui ci si accodava allo starnazzante e folto gruppo di chi, scandalizzato, si opponeva sui giornali a quanto stava accadendo, non significa precisamente aver trattato la questione in Consiglio comunale e tanto meno aver coinvolto e informato la popolazione residente. Il nostro intento era quello di fare il punto della situazione chiedendo al sindaco di relazionare e informare i sangiorgini su quanto l’Amministrazione comunale aveva fatto al riguardo. Ci sembrava che il Consiglio comunale fosse la sede istituzionale più corretta per informare gli abitanti delle frazioni limitrofe all’aeroporto e tutti i sangiorgini di quanto stava accadendo”.

Annunci

Informazioni su insiemepersangiorgio

https://insiemepersangiorgio.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...