Xchè a S. Giorgio si deve continuare a pagare il quadruplo dell’Irpef comunale rispetto a Podenzano?

Da uno scritto sul quotidiano locale del 23.08.12: “Chiediamo nuovamente ospitalità per far sentire la nostra voce, in qualità di consiglieri comunali di minoranza di San Giorgio, visto che il comportamento anti-democratico del sindaco Tagliaferri e della sua maggioranza ci impedisce di farlo nel luogo a questo appositamente deputato e cioè all’interno del consiglio comunale. Questa volta vogliamo segnalare la situazione pesante per gli abitanti di San Giorgio creata dalla cattiva amministrazione dell’attuale maggioranza in tema di tasse e tributi locali. Durante la recente assemblea dell’Ato di Piacenza (Autorità d’Ambito), svoltasi il 23 giugno scorso, sono stati resi noti i dati relativi agli aumenti della tassa dei rifiuti registrati, nel 2012, nei diversi comuni della ex-provincia di Piacenza. San Giorgio è saldamente al comando, in questa poco gradevole classifica, con un aumento del +3,90% rispetto all’anno precedente; valore ben superiore, per esempio, rispetto a quelli fatti registrare dagli altri comuni dell’Unione Valnure-Valchero: Carpaneto (+3,00%), Podenzano (+1,70%) e Vigolzone (+1,00%). Il nostro Comune si distingue, purtroppo, anche in questo. Nonostante lo strenuo tentativo dei nostri amministratori di far credere ai cittadini che va tutto a meraviglia e che San Giorgio è una piccola “oasi felice” piena di feste danzanti ed inaugurazioni varie, i dati della vita reale sembrano raccontare una verità ben diversa. Questa ultima sberla dell’aumento della tassa rifiuti rappresenta una “beffa tremenda” per tutti i sangiorgini, visto che in campagna elettorale l’attuale sindaco aveva tuonato in modo particolare contro la tariffa-rifiuti troppo alta. Al riguardo della raccolta rifiuti, infatti, il programma elettorale del sindaco Tagliaferri e del suo gruppo di maggioranza recitava tra l’altro “Interventi su Enìa per il contenimento delle tariffe relative allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani; verifica della possibilità di ottenere da altri soggetti pubblici o privati condizioni di servizio migliori per qualità e prezzo”… parole che alla luce dei recenti sviluppi hanno oggi un sapore addirittura “comico”. D’altro canto, i cittadini di San giorgio dovrebbero ormai aver ben compreso che gran parte di quello che Tagliaferri e soci proclamavano prima delle elezioni erano solo “false promesse” fatte per squallidi scopi elettorali e che poi nessuno avrebbe mantenuto. Al riguardo delle imposte e delle tasse comunali, il programma elettorale di Tagliaferri recitava: “Impegno per il contenimento della imposizione fiscale di competenza comunale che attualmente ha raggiunto i livelli massimi consentiti”. Peccato che fino ad oggi, dopo tre anni di amministrazione Tagliaferri, nessuno si sia accorto di tale “impegno” e che San Giorgio rimanga uno dei pochi comuni della ex-provincia di Piacenza ad avere l’aliquota dell’addizionale Irpef comunale al valore massimo consentito dalla legge. Ci chiediamo perché i cittadini di San giorgio debbano continuare a pagare il quadruplo dell’Irpef comunale pagata dagli abitanti di Podenzano ed il doppio di quella pagata a Vigolzone? Un profano potrebbe pensare che, forse, noi cittadini di San Giorgio abbiamo dei servizi molto più efficienti dei nostri vicini, ma se, per un momento, avesse occasione di passare nella nostra Piazza Marconi e di osservarne lo “sconcertante” stato di abbandono, si renderebbe immediatamente conto di quanto sbagliata sia questa idea. Noi crediamo che questa abnorme differenza nei livelli della tassazione comunale sia dovuta soprattutto alle scarse capacità e competenze di chi ci sta attualmente amministrando e temiamo che, a breve, potremmo avere una ulteriore e triste conferma di questo nostro pensiero. Il nostro Sindaco, infatti, non ha ancora comunicato il valore delle aliquote comunali dell’IMU, la nuova tassa sugli immobili introdotta dal governo Monti, rimandando tale decisione a Settembre. Come noto, in base a quanto stabilito dal governo, ciascun comune è libero di stabilire i valori delle aliquote comunali dell’IMU all’interno di un intervallo prefissato: le aliquote per la prima casa possono variare da una base minima del 4 per mille fino ad un massimo del 7 per mille, mentre per le seconde case e gli altri immobili da una base minima del 7,6 per mille fino ad un massimo del 10,6 per mille. In qualità di consiglieri comunali dei gruppi di minoranza, anche tenendo conto della grave crisi economica che sta attraversando il nostro Paese, chiediamo ufficialmente al sindaco Tagliaferri di rispettare quanto promesso in campagna elettorale e di fissare entrambe le aliquote comunali al valore minimo consentito dalla legge e gli ricordiamo che alcuni comuni piacentini hanno addirittura deciso di alleggerire ulteriormente tali aliquote comunali al di sotto del valore minimo previsto dalla legge. Rimaniamo, insieme a tutti i cittadini di San Giorgio, in trepidante attesa di conoscere che cosa partorirà questa volta lo “strenuo impegno” nel contenimento delle imposte locali promesso da Tagliaferri, ma se, come dice un vecchio proverbio, “il buongiorno si vede dal mattino”, visto cosa ha combinato fino ad ora il nostro primo cittadino in tema di tasse e tributi locali, sentiamo davvero “puzza di bruciato”.

I Consiglieri Comunali del Gruppo “Insieme per San giorgio” e del Gruppo Misto: Affaticati Erminio, Astorri Oppilio, Baldi Antonino, Busca Cristina, Curatolo Lamberto, Madaghiele Cosimo, Quaratino Giovanni.
23/08/2012

Annunci

Informazioni su insiemepersangiorgio

https://insiemepersangiorgio.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...