Provincia, interrogazione dagli “amici padani”

Depositata recentemente in provincia un’interrogazione di Enzo Varani (ex-lega), Consigliere Provinciale del collegio di Podenzano-S. Giorgio: riguarda provenienza e quantità di rifiuti che in base a recenti rumors, giungono a Piacenza anche da altre province per essere poi inceneriti a Borgoforte.

“Devo ammettere che le osservazioni dei consiglieri comunali del movimento 5 stelle di Piacenza sono giuste, io stesso, ero convinto che a Piacenza si bruciassero solo i rifiuti della nostra provincia, e protestai fortemente quando qualcuno ipotizzò di bruciare i rifiuti di Parma a Borgoforte, invece ecco che scopriamo da un documento ufficiale della Giunta Regionale, che già da tempo rifiuti di Parma e forse anche di altre città vengono smaltiti a Piacenza. L’interrogazione ha l’obbiettivo di fare chiarezza sulla situazione e vogliamo sapere i quantitativi e da dove arrivano i rifiuti; quali sono le norme che prevedono questa possibilità, vogliamo sapere se questa pratica è prevista nel vigente piano provinciale. Vogliamo tramite il presente comunicato anche esprimere il nostro sdegno riguardo la gestione dei rifiuti di Piacenza, dove il PD tramite l’Agenzia D’Ambito di cui ha sempre detenuto il presidente ed il direttore, nonché di Enìa che subisce fortemente l’influenza del socio “comune di Piacenza” amministrato dal PD, ha sempre controllato tutto il sistema decidendo metodi di smaltimento, investimenti, appalti, tariffe e costi, e un centro destra più lega, che hanno sempre avvallato tutto votando sempre a favore alle assemblee dell’Ato avvallando tutto quello che ha proposto il PD! Non è possibile, inoltre che i movimenti di una struttura pubblica vengano tenuti nascosti ai cittadini, che fino a qualche giorno fa non sapevano niente del “traffico” di rifiuti con Parma. Decisioni importanti come queste devono essere comunicate alla società, ci vuole maggior trasparenza, anzi ci correggiamo, ci vorrebbe almeno un minimo di trasparenza, anche se noi auspichiamo sempre alla massima trasparenza.

Gli AMICI PADANI DI SAN GIORGIO sono contrari al trasferimento di rifiuti di altri territori nella nostra provincia, tuttavia se fosse inevitabile, chiediamo, che chiunque (Provincia di Parma) non voglia l’inceneritore, paghi tanto da pagare anche i nostri costi, e abbassare o meglio azzerare quindi le bollette rifiuti dei comuni della nostra provincia.

Ora, noi non abbiamo niente contro i parmigiani, che se sono stati informati come i piacentini, non hanno la più pallida idea di come vengano smaltiti i rifiuti che producono, tuttavia non è colpa dei piacentini, e visto che gli inceneritori sono talmente nocivi da essere stati eliminati dai programmi della U.E., è giusto che chi lo ha in casa, venga almeno economicamente risarcito.

Ci attendiamo risposte rapide, sarebbe utile, convocare un consiglio provinciale, è tanto tempo che non si fa, e ci chiediamo se per evitare che altri chiudano la Provincia, Pasquali e Trespidi l’abbiano chiusa anticipatamente di propria iniziativa!

Cristina Busca
Luigi Ferraroni
Enzo Varani

Annunci

Informazioni su insiemepersangiorgio

https://insiemepersangiorgio.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...